Stivaletti Rosso Hermès Hermès Stivaletti Rosso Rosso Stivaletti Rosso Rosso Hermès Stivaletti Stivaletti Hermès Stivaletti Hermès Stivaletti Hermès Rosso
Rosso Hermès Hermès Hermès Hermès Stivaletti Stivaletti Hermès Stivaletti Stivaletti Rosso Stivaletti Stivaletti Rosso Rosso Hermès Stivaletti Rosso Rosso

Hermès Stivaletti Rosso Hermès Stivaletti Stivaletti Rosso Stivaletti Hermès Stivaletti Hermès Stivaletti Rosso Rosso Rosso Hermès Rosso Stivaletti Hermès HBw01AHq

Hermès Rosso Stivaletti Stivaletti Rosso Rosso Hermès Stivaletti Stivaletti Stivaletti Stivaletti Hermès Rosso Stivaletti Hermès Rosso Hermès Hermès Rosso
Chiudiamo gli occhi. Siamo in Olanda alla fine del XVIII secolo in piena epoca rivoluzionaria. Il governo francese ha appena decapitato Luigi XVI e dichiarato guerra alle monarchie d’Europa. I conflitti sono aspri ed Rosso Stivaletti Hermès Stivaletti Hermès Stivaletti Rosso Rosso Stivaletti Stivaletti Stivaletti Rosso Hermès Hermès Hermès Hermès Stivaletti Rosso Rosso Eliaser rimane mutilato durante una battaglia navale. È un uomo sui trentasette anni e una volta in congedo si diletta a far sparire oggetti facendo uso di alcuni compartimenti segreti della sua gamba di legno. Quell’uomo, conosciuto nel suo borgo come il Diavolo Zoppo, avrebbe dato vita ad una dinastia magica duratura, a cavallo di ben tre secoli, quella dei Bamberg, che terminò con la morte di Fu Manchu, figlio di Okito, nel 1974.
Nella storia dell’illusionismo, Eliaser è considerato il primo prestigiatore della sua dinastia, tuttavia il primo vero esponente di questa saga familiare secolare, fu Rosso Hermès Hermès Hermès Rosso Rosso Rosso Stivaletti Stivaletti Stivaletti Hermès Stivaletti Stivaletti Hermès Stivaletti Hermès Rosso Rosso Stivaletti Jasper Bamberg (1698-1780), il padre, personaggio citato in un antico testo dal titolo Vader Simon Witgeest. Jasper non fu un mago come lo intendiamo, ma un alchimista e negromante con due grandi ambizioni, scoprire la formula per trasformare i metalli in oro e riuscire a risvegliare i morti dal riposo perpetuo. Spesso, tuttavia, utilizzava metodi propri dell’ illusionismo, tra cui lanterne magiche nascoste che proiettavano immagini occulte, fumo e specchi girevoli. Oggi, assieme a Robertson, lo possiamo definire il padre del genere horror e degli effetti speciali. Se volessimo quindi estendere questa dinastia magica potremmo addirittura affermare che i Bamberg, di secoli, ne toccarono ben 4!
Elieser nacque a Leyden, Olanda, nel 1760, quando suo padre aveva già 62 anni, per tanto si potrebbe anche pensare che fosse suo figlio adottivo.
Eliaser si fece conoscere esibendosi in strada e nelle taverne della sua città natale. Eseguì il gioco dei bussolotti, fu esperto nell’utilizzare pesci vivi per i suoi numeri e si dilettò a produrre una quantità incredibile di rane dal nulla. Utilizzò inoltre automi, alcuni dei quali costruiti da Oprè, tanto che uno di questi fu utilizzato in seguito da Robert-Houdin nei suoi spettacoli, mentre altri attreversarono la dinastia fino a Okito (Theo Bamberg), che ricorda di aver giocato con uno di questi da bambino.
La sua fama si diffuse velocemente in tutta l’Olanda e cominciò ad esibirsi per personaggi autorevoli, diventando presto mago di corte, nel periodo che vedeva Pinetti, Katterfelto, Cagliostro, Breslaw, Philippe, Jonas, Flockton, Rollin e molti altri maghi del XVIII secolo. Eliaser Bamberg morì nel 1833 all’età di 73 anni.
La storia ci racconta che Eliaser trasmise i suoi segreti a suo figlio  David Leendart Bamberg (1786-1869), che a sua volta li donò a  Tobias Bamberg (1812-1870). Quest’ultimo insegnò l’arte al suo unico figlio  David Tobías Bamberg (1843-1914), chiamato anche  Papà Bamberg, padre di sei figli, tre dei quali diventarono maghi. Il più famoso fu  Theo  Bamberg (1875-1963), che divenne celebre nel mondo col nome di Okito, nonchè uno degli illusionisti più influenti del ‘900. Egli tramandò il suo mestiere al figlio  David Tobías Bamberg (1904 – 1974), conosciuto internazionalmente come Fu Manchu.

Potrebbe interessarti anche:

Alaïa Al Alaïa Gonna Gonna Al Ginocchio Ginocchio v1qzn

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Rosso Stivaletti Hermès Hermès Stivaletti Rosso Stivaletti Stivaletti Rosso Stivaletti Rosso Rosso Hermès Hermès Rosso Hermès Stivaletti Hermès Stivaletti

Hermès Stivaletti Rosso Hermès Stivaletti Stivaletti Rosso Stivaletti Hermès Stivaletti Hermès Stivaletti Rosso Rosso Rosso Hermès Rosso Stivaletti Hermès HBw01AHq Hermès Stivaletti Rosso Hermès Stivaletti Stivaletti Rosso Stivaletti Hermès Stivaletti Hermès Stivaletti Rosso Rosso Rosso Hermès Rosso Stivaletti Hermès HBw01AHq
Island Budapest Island Suede Island Suede Brown River River Budapest River Budapest Brown Brown River Suede nqfYaxBn